Perché Blue Blanc Coeur?

Perché il Gruppo Ferri, di cui Cura Natura fa parte, ha visto la ricerca, la professionalità, ma soprattutto la decennale esperienza di questa filiera della salute che in Francia ha conosciuto   una grande diffusione. Un modo naturale per arricchire di Omega 3 tutte le fasi di allevamento migliorando il benessere degli animali e trasferendo questa ricchezza anche nella carni attraverso un’alimentazione mirata e totalmente naturale. Oggi il magro è ciò che viene richiesto dal mercato, ma se rendiamo il grasso “buono” anche i prodotti di salumeria potranno entrare nei regimi dietetici equilibrati ed andare incontro al benessere delle persone. Il consumatore consapevole deve avere la possibilità di scegliere, e se fra le scelte ci saranno la carne e i salumi ricchi di Omega3, sarà sempre più un orgoglio per noi allevatori dare una nuova caratterizzazione alle nostre produzioni tipiche.

Perché Prosus ?

Siamo soci di questa cooperativa da poco più di un anno e riconosciamo i meriti dei soci fondatori, allevatori illuminati che hanno capito, da imprenditori, la necessità di affidarsi a manager capaci e ad un indirizzo chiaro di sviluppo. La cooperativa ha acquisito una piattaforma in grado di fare lavorazioni e distribuzione di carne e preparati in confezione skin con una tracciabilità unica nel suo genere, il Qr Code di riconoscibilità dell’allevatore e una self life più lunga delle normali confezioni. Propone una gamma molto vasta di prodotti freschi rivolti alla distribuzione e ai consumatori con un servizio puntuale riconosciuto dalle industrie di produzioni tipiche di salumi. Abbiamo insomma riscontrato un metodo e un’organizzazione ideali per trasmettere le giuste emozioni alimentari.

Perché Cura Natura all’Abbazia di Nonantola ?

Perché la nostra filosofia nasce nell’ormai lontano 2000 dalle idee di un erborista di Nonantola, Imer Zoboli, che curò alcuni suinetti affetti da una grave malattia con l’aiuto del polline dei fiori, grindegli, escolzia, aechinacea ecc…Da lì il nostro impegno a produrre alimenti a base di materie prime naturali, provenienti dal nostro territorio, somministrate fresche, studiate anche come prevenzione e cura in sostituzione delle terapie antibiotiche. Un lungo cammino partito da Nonantola che oggi ha portato il nostro sistema di allevamento alla certificazione Antibiotic Free e No Ogm. Nonantola è poi un tripudio di opere benedettine e “ora et labora” si adatta a questo territorio che, da palude, con la Partecipanza agraria è diventato terreno fertile per agricoltura e allevamento. Inoltre all’Abbazia siamo ospiti di un ristorante di specialità marinare, il che sancisce una specie di “armistizio” tra carne e pesce in nome dell’Omega3. Il proprietario è un amico, che ha anche la passione della comunicazione, e questa è l’altra cosa che ci unisce.

Già, un allevatore che incontra i media, è piuttosto inusuale…

Questa è un’altra nostra scommessa, dare voce al soggetto spesso invisibile della filiera, che è l’allevatore. Dirò di più, un’azienda senza un settore comunicazione è un’azienda senza voce. Per questo ci siamo dotati di uno staff, abbiamo attivato tutti gli strumenti della comunicazione e per questo abbiamo creato questo ed altri prossimi eventi di presentazione. Il nostro è un lavoro fatto di emozioni che vogliamo trasmettere, perché danno valore al prodotto anche nei confronti del consumatore. Dobbiamo ringraziare chi ha partecipato, chi ha ritenuto che il nostro lavoro sia importante, chi ci darà spazio per raccontarlo. Questo  solo l’inizio di un tempo che crediamo sia maturo perché cibo e salute vadano veramente e assolutamente di pari passo.

 

Scarica file